Paul Clifton Anthony George, ampiamente conosciuto come “PG-13”, ha inciso il suo nome negli annali del basket professionistico. Nato e cresciuto il 2 maggio 1990 a Palmdale, in California, George è diventato una figura di spicco come giocatore critico per i Los Angeles Clippers nella National Basketball Association (NBA). Il suo viaggio dal liceo fino a diventare più volte All-Star dell’NBA e forza difensiva è una testimonianza della sua dedizione e abilità in campo.

I fatti in breve

Nome e cognome:

Paul Clifton Anthony George

Soprannome:

  • PG

  • King George

  • PG13

  • Young Trece

Nato:

2 maggio 1990 (33 anni)

Luogo di nascita:

Palmdale, California, Stati Uniti d’America

Nazionalità:

Americano

Altezza:

6 piedi e 9 pollici

Taglia di scarpe:

dodici

Peso:

220 libbre (99,8 kg)

Formazione scolastica:

  • Liceo Cavaliere

  • Università statale della California

  • Università statale di Fresno

Padre

Paul George Sr. 

Madre

Paulette Ann George

Stato civile

Sposato

Moglie

Daniela Rajic

Bambini:

  • Olivia George

  • Natasha George

Occupazione:

Giocatore di basket

Squadra attuale:

Los Angeles Clippers

Carriera da giocatore:

2010-presente

Segno zodiacale:

Toro

Mezzi sociali

Instagram Twitter Facebook Youtube   

Merce

PostersPicture 

Primi anni di vita e carriera scolastica

Cresciuto a Palmdale, in California, la passione di George per il basket era evidente fin da subito. Con due sorelle maggiori che eccellevano nello sport, ha trovato ispirazione nella stella dei Lakers Kobe Bryant e ha diviso la sua fedeltà tra Lakers e Clippers. Il suo percorso scolastico alla Knight High School ha messo in mostra il suo talento emergente. Iniziando come studente del secondo anno nella squadra universitaria junior, George è rapidamente salito alla squadra universitaria, attirando l’attenzione dei reclutatori durante i tornei AAU nel 2007. Durante la sua stagione da senior alla Knight High School, è culminato con la vittoria del campionato della Golden League, guadagnandosi riconoscimenti. come il giocatore più prezioso della Golden League.

Nonostante fosse etichettato come una recluta a tre stelle, l’impegno di George nei confronti della Pepperdine University cambiò quando il suo allenatore del liceo gli consigliò di mantenere aperte le sue opzioni. Alla fine, scelse Fresno State rispetto a scuole come Georgetown e Penn State, citando la sua vicinanza a casa e la predilezione per il campus.

Carriera universitaria

Il periodo di due anni di George alla California State University, Fresno, ha messo in mostra le sue capacità e versatilità in campo. Un punto culminante è stata la sua schiacciata con una mano che gli è valsa il “Gioco del giorno” di SportsCenter. Alla guida della Western Athletic Conference (WAC) in varie statistiche, George ha concluso la sua seconda stagione segnando 14,3 punti, 6,2 rimbalzi, 2,0 assist e 1,7 palle recuperate a partita. In riconoscimento dei suoi contributi, Fresno State ha ritirato il suo numero 24 nel 2019.

Carriera professionale

Indiana Pacers (2010-2017)

Dichiarato per il draft NBA 2010 dopo la sua seconda stagione, la scelta di George come decima scelta assoluta da parte degli Indiana Pacers ha segnato l’inizio della sua carriera NBA. Gli è valso un posto nella NBA All-Rookie Second Team nella sua stagione da rookie. Nel corso degli anni, George si è evoluto in un giocatore fondamentale per i Pacers, mettendo in mostra le sue abilità in varie posizioni. In particolare, durante la stagione 2012-2013, è passato a giocare come ala piccola a causa dell’assenza di Danny Granger e ha guadagnato la sua prima selezione All-Star.

La stagione 2013-14 ha visto George firmare un prolungamento del contratto con i Pacers e ha portato la squadra al miglior inizio di 9-0 della franchigia. Nonostante un record in carriera di 43 punti in una partita contro i Portland Trail Blazers, i Pacers non sono stati all’altezza delle finali della Eastern Conference contro i Miami Heat. La stagione successiva è stata segnata da un devastante infortunio alla gamba durante una mischia del Team USA, che ha costretto George a saltare la maggior parte della stagione 2014-15. Il suo straordinario ritorno nell’aprile 2015, segnando 13 punti in 15 minuti, ha messo in mostra la sua resilienza.

George ha continuato a stupire nella stagione 2015-16, segnando una media di oltre 23 punti a partita e aiutando i Pacers a tornare ai playoff. I Pacers alla fine persero contro i Toronto Raptors in una serie di sette partite combattuta.

Nella stagione 2016-17, ha evidenziato l’abilità di George da gol con più partite da 30+ punti, inclusa una rete da 43 punti contro i Cleveland Cavaliers. Nonostante il suo successo, i Pacers non riuscirono ad avanzare molto nei playoff, abbandonando i Cleveland Cavaliers al primo turno.

Oklahoma City Thunder (2017-2019)

Un capitolo significativo nella carriera di George si è aperto quando è stato ceduto agli Oklahoma City Thunder nel 2017. Nonostante le incertezze iniziali sulla sua libera agenzia, la decisione di George di restare con i Thunder è stata fondamentale. Ha avuto un impatto sostanziale nella sua stagione di debutto, guadagnandosi un posto nell’NBA All-Star Game 2018. I Thunder, tuttavia, affrontarono sfide nei playoff, venendo infine eliminati al primo turno dagli Utah Jazz.

Nella stagione 2018-19 di George con i Thunder, ha messo in mostra la sua abilità offensiva, segnando 47 punti record in carriera in una partita contro i Brooklyn Nets. Tuttavia, la squadra dovette affrontare nuovamente la delusione dei playoff, perdendo contro i Portland Trail Blazers al primo turno. Il contributo di George è stato notevole, ma i suoi infortuni alla spalla durante la stagione hanno influenzato la sua percentuale di tiro da tre punti.

Los Angeles Clippers (2019-oggi)

Il capitolo successivo della carriera di George si è aperto quando è stato ceduto ai Los Angeles Clippers nel 2019. Il suo debutto con i Clippers ha messo in mostra la sua capacità di segnare, perdendo 33 punti contro i New Orleans Pelicans. Il debutto casalingo di George contro gli Atlanta Hawks è stato spettacolare, segnando 37 punti in soli 20 minuti.

Squadra nazionale

Il viaggio stellare del basket di Paul George si estende oltre l’NBA, mettendo in mostra la sua abilità sulla scena internazionale. In una straordinaria dimostrazione di abilità e dedizione, George ha rappresentato gli Stati Uniti ai Giochi Olimpici del 2016 a Rio de Janeiro, facendo apparizioni in tutte e otto le partite. Questo sforzo è culminato con la vittoria della medaglia d’oro da parte degli Stati Uniti per la terza volta, consolidando il contributo di George al successo della squadra nazionale.

Punti salienti, risultati e premi

L’impatto di Paul George sul campo da basket va ben oltre le sue imprese internazionali. La sua carriera nell’NBA vanta una serie di riconoscimenti e risultati impressionanti, sottolineando il suo status di uno dei giocatori più importanti della lega. Sei volte All-Star NBA (2013, 2014, 2016–2019), George ha costantemente dimostrato la sua eccellenza in campo. Il suo elenco di successi include l’inserimento nella First Team All-NBA nel 2019, quattro presenze nella Third Team All-NBA (2013, 2014, 2016, 2018) e due selezioni difensive della First Team All-NBA (2014, 2014). 2019), insieme a due riconoscimenti difensivi della seconda squadra All-NBA (2013, 2016).

In particolare, George è stato riconosciuto come il giocatore più migliorato della NBA nel 2013, a testimonianza della sua continua dedizione alla crescita personale e professionale. Il suo impatto sulla parte difensiva è stato riconosciuto attraverso molteplici selezioni di squadre difensive All-NBA. Inoltre, George si è guadagnato un posto nella NBA All-Rookie Second Team nel 2011, segnando un inizio promettente per la sua carriera.

Nel 2019, ha assunto il ruolo di capo della NBA, consolidando ulteriormente la sua influenza e leadership all’interno della lega. La sua alma mater universitaria, Fresno State Bulldogs, ha onorato il suo contributo ritirando il suo numero di maglia, il numero 24.

Vita personale e relazione

Al di là del campo da basket, la vita personale di Paul George ha attirato l’attenzione. La sua fidanzata, Daniela Rajic, è stata una parte significativa del suo viaggio. Nonostante le controversie iniziali sulla loro relazione, George e Rajic si sono incontrati nel 2013, portando infine al loro fidanzamento nel novembre 2020. La coppia condivide due figlie, evidenziando la crescita e la stabilità della loro famiglia.

Anche il percorso professionale di Daniela Rajic si è evoluto, passando dalla sua precedente occupazione come spogliarellista al Tootsies, un luogo popolare tra gli atleti, a diventare una modella professionista di Instagram e comproprietaria del marchio di costumi da bagno NUDESWIM.

Stipendio e patrimonio netto

Il successo di Paul George si estende oltre la corte, incidendo in modo significativo sulla sua situazione finanziaria. Secondo Celebrity Net Worth, il suo patrimonio netto stimato è di ben 90 milioni di dollari. Una parte sostanziale di questa ricchezza è attribuita al suo contratto quadriennale da 137 milioni di dollari con gli Oklahoma City Thunder, firmato poco dopo essersi unito alla squadra.

Nel 2019, Forbes ha riconosciuto l’abilità finanziaria di George, classificandolo al 33esimo posto tra gli atleti più pagati al mondo. I suoi accordi di sponsorizzazione sono fondamentali per il suo reddito complessivo, con circa 8 milioni di dollari generati attraverso collaborazioni con marchi come Nike, New Era, Foot Locker e Gatorade.

Sponsorizzazioni e iniziative imprenditoriali

L’influenza di Paul George si estende al mondo degli affari, il che è evidente attraverso i suoi lucrosi accordi di sponsorizzazione. Nike ha lanciato la sua prima scarpa firmata, la PG1 2017, segnando una pietra miliare significativa nel suo rapporto con l’iconico marchio. L’importanza di George nel basket è stata ulteriormente evidenziata quando è apparso sulla copertina di NBA 2K17, pubblicato lo stesso anno.

Oltre alla sua associazione con Nike, George ha sostenuto altri marchi importanti, tra cui New Era, Foot Locker e Gatorade. Il suo spirito imprenditoriale e il suo senso degli affari completano il suo successo in campo.

Presenza sui social media

Nell’era della connettività digitale, Paul George rimane attivamente impegnato con i suoi fan attraverso varie piattaforme di social media. I suoi account Instagram e Twitter sono finestre sulla sua vita personale e professionale. Con un occhio attento alle immagini accattivanti e l’impegno nel mostrare la sua vita familiare, George ha accumulato un notevole seguito.

  • Instagram: 9 milioni di follower

  • Twitter: 2.397 milioni di follower

Domande frequenti

Per quale squadra giocherà Paul George nel 2021?

Nel 2021, Paul George è una guardia/attaccante dei Los Angeles Clippers ed è stato nominato riserva per l’NBA All-Star Game, secondo l’NBA.

Di quale infortunio ha sofferto Paul George?

L’infortunio di Paul George, inizialmente segnalato come un piede dolorante nella lista degli infortuni dei Clippers, è identificato come edema osseo al dito del piede, riflettendo le sfide che gli atleti spesso affrontano nel mantenere la massima condizione fisica.

Paul George Moglie Daniela Rajic: Vita personale e carriera

Daniela Rajic, nata il 12 novembre 1990 a Middle Village, Queens, New York, è emersa come una personalità poliedrica, fondendo i ruoli di modella, imprenditrice e moglie della famosa star dell’NBA Paul George. La storia della sua vita è avvincente: trionfa sulle avversità, ama e persegue il successo contro ogni previsione.

I fatti in breve

Nome e cognome

Daniela Rajic

Data di nascita

12 novembre 1990

Luogo di nascita

Middle Village, Queens, New York

Attuale residenza

Pacific Palisades, California

Soprannome

Nessuno

Religione

cristianesimo

Nazionalità

Americana

Famoso per

Ballerina, modella e moglie di Paul George

Etnia

nordamericano

Formazione scolastica

N/A

Oroscopo

Scorpione

Nome del padre

N/A

Nome della madre

Violeta Rajic

Fratelli

Un fratello e una sorella

Età

33 anni

Misure del corpo (Seno-vita-fianchi)

32-26-35 pollici

Taglia della scarpa (donne statunitensi)

otto

Altezza

5 piedi e 8 pollici/172 cm/1,72 m

Peso

147 libbre/67 kg

Colore dei capelli

Nero

Colore degli occhi

Hazel

Costruire

Formoso

Hobby

Dancing, traveling, cooking

Attori preferiti

Chris Evans, Tom Hardy

Attrici preferite

Emma Watson, Emily Blunt, Megan Fox

Destinazioni preferite

Svezia, Parigi

Cibo preferito

Pizza, patatine fritte e gelato

Colore preferito

Nero

Professione

Modella e ballerina

Stato civile

Sposato con Paul George

Bambini

Due figlie (Olivia George e Natasha George)

Patrimonio netto

$ 5 milioni

Vita e formazione

L’educazione di Daniela nella vibrante atmosfera di New York, insieme a sua sorella Kristina, è stata plasmata da sua madre, Violeta Rajic. Tuttavia, i dettagli su suo padre rimangono segreti. Ha proseguito gli studi presso l’Università di Miami, ma devono ancora essere scoperte informazioni specifiche sul suo percorso accademico.

Carriera e imprenditorialità

Il percorso verso il successo di Daniela ha preso svolte non convenzionali, tra cui lavorare come spogliarellista da Tootsies e lavorare come personal shopper presso Saks Fifth Avenue, il tutto con l’obiettivo di finanziare la sua istruzione universitaria. Oggi è un’imprenditrice di successo, co-proprietaria del marchio di abbigliamento da bagno Nude Swim insieme a Sarah Nasser, la moglie del giocatore della NFL Patrick Peterson.

Avviato nel 2019 durante il periodo in cui i loro mariti giocavano per la squadra di Oklahoma City, Nude Swim riflette la determinazione di Daniela ad essere attiva nelle sue iniziative imprenditoriali. Rifiutando le pratiche convenzionali, lei e Sarah hanno modellato personalmente i loro costumi da bagno e hanno gestito ogni aspetto della produzione, dalle scelte di design alla fotografia per il sito web.

L’abilità imprenditoriale di Daniela si estende a Instagram, dove sfrutta con successo il suo significativo seguito per promuovere vari marchi e prodotti.

Rapporto con Paolo Giorgio

La vita di Daniela è diventata cruciale nel 2013 quando lei e la star dell’NBA Paul George si sono incrociate in uno strip club di Miami, Tootsies, dove lavorava. Nonostante il coinvolgimento di Paul con Callie Rivers in quel momento, il loro legame si approfondì, provocando la gravidanza di Daniela. La rivelazione della loro relazione portò alla separazione di Paul da Callie Rivers.

Controversie e cause legali

Nel 2014, Daniela ha intentato una causa contro Paul, accusandolo di incoraggiarla ad abortire il loro bambino. Nonostante il diniego iniziale di Paul, un test di paternità ha confermato la sua paternità. Ne seguì una tumultuosa battaglia per la custodia, con Daniela che alla fine si accontentò della custodia congiunta e del sostegno finanziario. Nonostante l’inizio difficile, la coppia ha trovato un terreno comune nel crescere la loro primogenita, Olivia, nata il 1 maggio 2014.

Famiglia e matrimonio

Il viaggio della coppia ha preso una svolta inaspettata con la nascita della loro seconda figlia alla fine del 2017. Daniela e Paul, contro ogni previsione e sotto il controllo dei media, hanno risolto le loro controversie e hanno deciso di crescere insieme. Si sono fidanzati nel 2017 e, dal 2022, sono felicemente sposati, continuando a condividere i loro momenti gioiosi sui social media.

La famiglia Rajic-George continua a sorprendere i propri fan. Nel 2021, Daniela ha annunciato la sua terza gravidanza, dimostrando la loro passione per i momenti di gioia inaspettati. Con due figlie e un’altra in arrivo, la coppia, ora una famiglia di cinque persone, affronta le sorprese della vita.

Il viaggio di Daniela Rajic dalle sue radici nel Queens, a New York, fino a diventare un’imprenditrice di successo e la moglie di una stella della NBA è una testimonianza della sua forza, resilienza e capacità di affrontare le sfide. La sua storia d’amore con Paul George, segnata da controversie e sorprese, riflette il loro impegno reciproco e la loro famiglia in crescita. Mentre continuano a condividere i loro momenti di trionfo e di gioia sui social media, Daniela Rajic rappresenta una figura ispiratrice per coloro che lottano per il successo contro ogni previsione.

 

 

Notizie sui Los Angeles Clippers

    Best Highest odds betting site in the World 2022
    1x_86570
    • Highest odds No.1
    • bank transferwise
    • legal betting license
    Best Highest odds betting site in the World 2022
    1x_86570
    934 bros Euro